Olio di semi di lino biologico

Olio di semi di lino biologico e italiano, da spremitura a freddo. In vendita nei supermercati Coop a 10 euro al litro. Un prodotto molto valido, che contiene ben 46 grammi di grassi OMEGA-3 di tipo ALA (acido alfa-linolenico), una sostanza antinfiammatoria preziosa per la salute del cuore, del cervello, e per la prevenzione dell’invecchiamento e delle malattie neuro-degenerative.

E’ caratterizzato da un sapore di noce, leggermente amarognolo. Non si tratta quindi di un olio alternativo a quello extravergine di oliva, il sapore dell’olio di semi di lino non è così delicato come quello d’oliva e non si presta a tutti i tipi di usi alimentari come quest’ultimo (condimenti, soffritti, fritture ecc.).

Uso alimentare

Un’alimentazione ricca di olio di lino apporta un’elevata percentuale di acidi grassi polinsaturi essenziali (omega 3). L’apporto di questi nutrienti deve necessariamente provenire dall’alimentazione, dal momento che l’organismo non è in grado di produrli. Gli omega 3 sono efficaci nel proteggere l’organismo da malattie cardiovascolari, alcuni tipi di tumore e da alcune malattie infiammatorie e neurodegenerative. L’attività antiossidante è potenziata dall’ottimo contenuto in vitamina E (17,5 mg per 100 g). Buona anche la presenza di lecitina, un insieme di fosfolipidi necessari per il buon funzionamento del sistema nervoso e del cervello. A quest’olio sono ascritte anche proprietà antinfiammatorie utili in caso di emorroidi e regolatrici sulla funzione intestinale. Due cucchiaini di olio di lino al giorno sono in grado di soddisfare, da soli, il fabbisogno quotidiano di acido alfa-linolenico (omega 3). Questo alimento può quindi essere utilizzato per condire un pasto leggero a base di verdure e carne bianca, ma senza superare le dosi di assunzione consigliate per non incorrere in sgradevoli effetti collaterali (come diarrea e problemi di coagulazione). Solo affiancandolo alle fonti lipidiche tradizionali, come l’olio di oliva o il burro, è infatti possibile soddisfare il fabbisogno di tutti gli acidi grassi, compresi quelli saturi, che alle giuste dosi sono comunque fondamentali per un’ottimale efficienza fisica.

L’olio di lino per i capelli

l’olio di lino è il rimedio elettivo per la bellezza dei capelli. Viene impiegato per nutrire i capelli spenti, sfibrati e danneggiati mediante impacchi prima del lavaggio, balsami dopo lo shampoo o per lucidarli dopo l’asciugatura ed eliminare l’effetto crespo.

L’olio di lino nella cosmesi

questo olio si usa spesso anche nei trattamenti estetici e nei massaggi, per la sua azione lenitiva e antinfiammatori. E’ in grado infatti di migliorare problematiche della pelle e del cuoio capelluto (irritazioni, dermatiti, forfora).