Come si può vedere dalle immagini il costo di queste uova è incredibilmente basso ed è proprio questo parametro a destare la nostra attenzione e sospetto! Come mai costano così poco? Di solito queste confezioni vengono posizionate in basso nello scaffale del supermercato, come tutti i prodotti generalmente detti “di primo prezzo” o “di prima fascia”, ovvero quelli meno costosi tra quelli della loro categoria (vedi ad es. gli oli, le scatolette di tonno ecc.) Nell’esempio che vi illustro qui ho trovato delle uova che costano soltanto 1,29 euro per una confezione da 10 uova !!! (parliamo quindi di 13 centesimi a uovo e neanche).

Il motivo è che queste uova sono della peggiore categoria e provengono da galline da allevamento in gabbia (o batteria). Tale tipologia di allevamento è la peggiore in assoluto tra tutte e quattro le tipologie di allevamento di galline ovaiole. Chi mangia questo tipo di uova mangia un uovo che non è salutare, ma anzi infiammatorio e nocivo.

UOVA DA GALLINE IN GABBIA (HANNO IL CODICE 3 TIMBRATO SULL’UOVO): le uova di galline in gabbia hanno una composizione chimica e in nutrienti quasi completamente diversa da quelle di galline allevate all’aperto e con allevamento biologico. Sono le uova che si vendono nei supermercati al prezzo più basso. Le galline di solito vivono ammassate in un pollaio o in gabbie e non vedono mai la luce del sole. Vengono nutrite con alimentazione forzata di mangimi a base di cereali (per forzare e aumentarne la produzione di uova, arrivando a ottenere un uovo al giorno per gallina, cosa alquanto innaturale per una gallina che si alimenta in maniera naturale e che vive nel prato), integrati con vitamine e minerali. Sono sicuramente trattate con antibiotici e ormoni, per prevenire infezioni e malattie inevitabili con quella tipologia di allevamento. L’alimentazione di una gallina allevata con metodo biologico (10 metri quadri di pascolo alberato per capo) o all’aperto (2,5 metri quadri di pascolo alberato per capo) non è mai paragonabile a quella di un’animale allevato in gabbia. Infatti, anche se venisse somministrato ad una gallina libera lo stesso identico mangime di una consorella segregata, essa integrerebbe la propria dieta con tutta la gamma di erbe selvatiche disponibili nel suo pascolo, oltre che con le miriadi di invertebrati e piccoli vertebrati che scoverebbe razzolando. Carotenoidi, olii essenziali, proteine, mille variabili che influenzerebbero i valori nutrizionali e le qualità organolettiche di un uovo.

UOVA CODICE 0: configura le uova di galline da allevamento biologico (codice zero timbrato sull’uovo) stanno all’esterno ( all’aperto ) per almeno un terzo della loro vita. Quando sono all’esterno hanno a disposizione almeno 10 metri quadri per gallina ovaiola. Nel ricovero all’interno hanno una densità di 6 galline per metro quadro. Sono alimentate con mangime biologico e si nutrono in parte con ciò che trovano quando sono all’aperto durante il giorno (insetti, vermi ecc.)

UOVA DA GALLINE IN GABBIE E UOVA BIOLOGICHE A CONFRONTO

Nel 2010 negli Stati Uniti è stato pubblicato uno studio http://journals.cambridge.org/action/displayAbstract?fromPage=online&aid=7219036 in cui si mostravano i valori nutrizionali delle uova da allevamenti in gabbie e da allevamenti biologici. Come potete osservare dalla tabella presente nella quarta immagine di questo post, i valori rispettivamente di vitamina E (4 volte di più nell’uovo biologico), vitamina A (due volte maggiore nell’uovo biologico), betacarotene (8 volte maggiore nelle uova bio), omega-3 (3 volte di più nelle uova bio), colesterolo e grassi saturi erano tutti nettamente migliori nelle uova da allevamento biologico.

In sostanza, le uova provenienti da allevamenti intensivi in gabbie, non solo penalizzano fortemente il benessere dell’animale e la salute dell’ambiente, ma procurano un danno alla salute delle persone in quanto si tratta di uova con un profilo nutrizionale molto basso, fortemente infiammatorio dal momento che sono cariche di grassi saturi e sprovviste di grassi omega-3 antinfiammatori, inoltre hanno quantitativi bassissimi di vitamine preziose come la A e la E, vitamina antiossidanti, che intervengono fra le altre cose sul benessere della pelle, degli occhi ma intervengono anche nella sintesi dell’eme, una frazione dell’emoglobina che permette il trasporto dell’ossigeno nel sangue. Avere una adeguata disponibilità di vitamina E è importantissimo per il sangue: al di sotto di certi livelli di concentrazione nel plasma i globuli rossi diventano più fragili e la loro vita media si accorcia.

Questo delle uova è il miglior esempio per imparare che non basta fare attenzione a ciò che mangiamo noi, ma anche a quello che mangia la nostra fonte di cibo, in questo caso le galline.

?✅ SCOPRI SUBITO TUTTI I CIBI DI QUALITA’ CONSIGLIATI DA CIBO SERIO nel corso completo di Educazione alimentare e spesa consapevole Food Shop Assistant
FOOD SHOP ASSISTANT
Seguici nei Social
Facebook
Website
Email
Instagram