Tutte queste cose che vedete elencate nella immagine sono in effetti ciò che serve per avere una vita felice e in salute. Essere felici ovviamente è qualcosa che implica molte altre cose nella vita oltre la salute, ma SENZA l’energia salutare che deriva da queste pratiche sarà difficile essere davvero sereni e felici, perchè queste pratiche implicano avere o non avere una buona salute. E la salute, come si sa, è tutto.

La meditazione

Corsi di meditazione di gruppo, coach del benessere che ti insegnano a meditare ogni mattina appena sveglio oppure al tramonto, tutte cose che si sentono sempre più spesso in TV, sui giornali e nei social. Trovo che si tratti più che altro di una moda, più che qualcosa di veramente utile per il nostro equilibrio emotivo! La verità è che gli esseri umani non sono tutti uguali sul lato emotivo-spirituale, per alcune persone va bene meditare ad occhi chiusi con le gambe accavallate fermi come una statura di marmo, per altre persone riflettere e cercare il centro di se stessi è qualcosa che implica ben altre pratiche e azioni. Tante persone per “staccarsi” dagli eventi di routine e per “uscire dal flusso” continuo di azioni quotidiane indotte dal sistema necessitano di isolarsi in altro modo, per esempio con la musica. Sia ascoltandola che praticandola. Oppure facendo camminate lungomare e sentendo il rumore delle onde e dei gabbiani. Molti trovano la pace con una camminata in un bosco a contatto con i suoni della Natura, o in alta montagna.

Ci sono molte tecniche di rilassamento a disposizione, ognuno dovrebbe trovare ciò che più lo distende e gli consente di sintonizzarsi bene con la propria essenza, scaricando tensioni e stress. Se per alcuni è la meditazione, bene. Se per voi la meditazione è “una perdita di tempo” e vi lascia più tesi di una corda di violino, allora cercate qualcos’altro perché meditare non sarà mai la vostra forma di relax (per esempio provate a viaggiare o fare piccole brevi escursioni nel fine settimana…).

Tra le pratiche rilassanti rientra anche l’attività fisica vigorosa, ricevere un massaggio, rilassarsi in una piscina termale con idromassaggio ecc., l’intimità sessuale. Le pratiche sessuali non violente e non di abuso, incluso l’autoerotismo, non sono affatto dannose o innaturali come ci è stato insegnato per secoli dal cristianesimo, al contrario sono qualcosa che potenziano la salute dell’uomo sia fisica che spirituale, che rigenerano e che ci rendono più pacifici e sereni anche nelle relazioni sociali.

La meditazione intesa come momento della giornata in cui ti fermi ad occhi chiusi seduto sul pavimento è più una pratica consona agli orientali che agli occidentali, fa parte della loro cultura sin da piccoli, mentre da noi non ha valore culturale e quindi risulta piuttosto “innaturale”. Ripeto: nessun problema, abbiamo molto altro a disposizione per meditare!

Se le persone mettessero queste pratiche come valori di base e pilastri della propria esistenza, ci sarebbe molta più pace, amore e salute nel Mondo, perché tutte queste cose danno benessere all’uomo e quando c’è benessere automaticamente non c’è tensione, inquietudine e scontro!

Ma i valori oggi purtroppo sono altri: fare soldi, comprare auto lussuose, comprare case con tutte le comodità possibili ecc.  Pertanto ci si allontana man mano sempre più dalle cose per le quali l’uomo ha una inclinazione naturale e dalle quali riceve vera energia e nutrimento.