Un prodotto di stagione proprio in queste settimane, di cui bisogna approfittare perchè disponibile in commercio quest’anno soltanto dall’8 Gennaio fino ad Aprile. Ogni anno infatti il Consorzio di Tutela dell’Arancia Rossa di Sicilia IGP stabilisce le date di raccolta e commercializzazione di questo prodotto, chiamato popolarmente anche l’oro rosso di Sicilia: https://www.tutelaaranciarossa.it/

Oltre che essere un frutto ricco di proprietà nutritive è gustoso e buonissimo

Le arance qui in foto sono disponibili presso i supermercati LIDL al prezzo di 1,79 euro al chilogrammo.

 

Con il Servizio FOOD SHOP ASSISTANT di Cibo Serio hai a disposizione tutte le selezioni dei migliori prodotti alimentari presenti in commercio, potrai imparare nozioni base sul cibo di qualità e l’alimentazione sana, e sulla tua spesa consapevole. Il Servizio ti permette di accedere ad una area riservata del sito web dove sono presentate le schede dei prodotti per ogni categoria merceologica (ortofrutta, farine, latticini, cereali ecc.). Ogni scheda ti informa sul prezzo del prodotto e sul supermercato o sito web presso cui puoi acquistarlo. Sono incluse anche delle brevi didascalie descrittive sulle proprietà salutari di quel particolare prodotto. Il Servizio FOOD SHOP ASSISTANT è un servizio di informazione e consigli di spesa consapevole a pagamento al costo di 3,00 euro la settimana (1,90 euro a settimana se si fa l’abbonamento annuale)

 

Approfondimento sull’Arancia Rossa di Sicilia

Sono 3 in tutto le tipologie di arancia rossa di Sicilia: Tarocco, Sanguinello e Moro. Le province di Siracusa, Catania ed Enna costituiscono la zona di produzione dell’Arancia Rossa di Sicilia IGP che si estende dunque per la parte centro orientale dell’isola. Un territorio in cui sono presenti particolari condizioni climatiche che favoriscono la particolare pigmentazione e un gusto inimitabile, differente da qualsiasi altra arancia. Solo le arance prodotte in queste zone, all’interno del territorio definito dalla legge, possono fregiarsi del marchio IGP, conferito dal Ministero delle Politiche Agricole nel 1997.

Le arance coltivate all’interno del territorio definito dal Disciplinare di produzione maturano in un periodo che va dalla metà di dicembre fino ad aprile. Il tempo di maturazione, naturalmente, cambia con le varietà; di conseguenza muta anche il periodo di raccolta. Così, se ad esempio le arance Tarocco sono raccolte dalla metà di dicembre fino alla metà del mese di maggio, la varietà Moro deve essere raccolta tra dicembre e febbraio. Il periodo di raccolta delle arance Sanguinello, invece, va da febbraio ad aprile. Ancora oggi la raccolta di questi frutti avviene attraverso un procedimento rigorosamente manuale e l’unico meccanismo ammesso sono delle particolari forbici che aiutano a tagliare il peduncolo. Dopo essere state raccolte le arance non possono essere trasformate con alcun mezzo; la loro colorazione e maturazione devono essere naturali. Da dicembre fino ad aprile non è difficile trovare queste arance in commercio e poterle gustare.

Proprietà nutrizionali e benefici

Una vera e propria fonte di vitamine e di sostanze che aiutano a regolare le funzioni metaboliche e la digestione. Le vitamine contenute sono la C, la A e la B.
I benefici del loro consumo sono innumerevoli. Contengono bioflavonoidi che aiutano a ricostruire il collagene del tessuto connettivo e rafforzano tessuti, ossa e denti. Migliorano la circolazione del sangue, favoriscono l’assorbimento del ferro, prevengono diabete e arteriosclerosi oltre a regolare l’assorbimento di grassi, proteine e zuccheri. Ovviamente l’alto contenuto di vitamina C aiuta il rafforzamento del sistema immunitario.