Lievito alimentare: cos’è e a che cosa serve?

Oggi vi parliamo del lievito alimentare, che in estrema sintesi può essere definito un eccellente integratore multivitaminico e multiminerale naturale!

Attenzione però, oggi si sente molto parlare di lieviti e intolleranza ai lieviti in molte persone, in particolare nelle persone che seguono diete molto poco varie e monotone a base di cereali lievitati come pane, focacce, biscotti, pizza e altri prodotti da forno. in queste persone si crea in effetti col tempo una “intolleranza” o meglio una sensibilizzazione eccessiva del sistema immunitario verso i lieviti introdotti su base quotidiana e più volte al giorno. Come tutti gli eccessi alimentari, anche questo diventa prima o poi un problema che compromette l’equilibrio dell’intestino e la salute. ma tutto ciò non ha niente a che fare con il lievito alimentare di cui stiamo per parlarvi, e vi spieghiamo subito il motivo.

Lievito alimentare in scaglie

Non si tratta esattamente quello che vi immaginate, non è l’ingrediente che rende alte e soffici le torte da forno, né quello che dona una mollica spiccatamente alveolata al pane: quando si parla di questo prodotto si fa riferimento a un lievito di birra che non è più in grado di fermentare e quindi di essere utilizzato nei processi di panificazione o nella produzione di pasticceria.

La sua peculiarità, appunto, è quella di essere stato “deattivato”, ossia privato della sua capacità lievitante. Sapete come fa a “svestirsi” del suo principale potere? Tutto dipende dal particolare e complesso processo di produzione cui è sottoposto, durante il quale il prodotto viene mantenuto in coltura assieme a un composto di glucosio o al malto d’orzo, e dopo diversi giorni lavato, essiccato e ridotto in scaglie.

Come si usa

Non si usa come agente lievitante dunque, ma come insaporitore, generalmente in sostituzione del formaggio grattugiato soprattutto dai vegani. Ma essendo ricco di vitamine del gruppo B, selenio, zinco, ferro, magnesio, fibre e proteine, abbiamo detto che può essere utilizzato come un eccellente integratore naturale, in special modo consigliabile dopo una cura antibiotica o dopo un periodo di debilitazione dovuto a virus gastrointestinale, in cui l’organismo rimane con le riserve di minerali e vitamine quasi azzerate.

Provatelo come condimento aggiuntivo di una pasta estiva con pesto oppure pomodoro fresco, o nel ripieno delle zucchine al forno (sempre se la temperatura lo permette) oppure ancora come sostitutivo del sale nelle insalatone miste. E’ sufficiente aggiungerne uno o due cucchiai. Si consiglia di non inserirlo in cottura ma solo a freddo a fine cottura, per non perderne le proprietà nutritive.

Vi mostriamo in foto un tipico prodotto (biologico) acquistabile nei negozi di alimenti naturali o biologici, e i suoi relativi valori nutrizionali. Notate l’elevato contenuto di fibre, proteine, zinco e magnesio!

Valori nutrizionali per 100g

Energia 1450 kJ – 347 kcal

Grassi 5,0 g  di cui: acidi grassi saturi 1,3 g

Carboidrati 38 g  di cui: zuccheri 5 g

Fibre 20 g

Proteine 27 g

Sale 2 g

Tiamina 1,1 mg

Vitamina B 121,7 mg

Zinco 91 mg

Magnesio 2210 mg

Fa bene, ma va usato con cautela

Il consumo protratto di lievito in scaglie tuttavia può causare problemi. La principale controindicazione riguarda le intolleranze e le allergie ai lieviti, che sono piuttosto diffuse. Deve fare attenzione anche chi soffre di candidosi, perché il fungo della Candida si nutre anche di lieviti.

Per godere di tutti i benefici del lievito, bisogna prima di tutto sceglierlo bene, dando la preferenza al prodotto biologico. Se possibile, è meglio optare per contenitori che non siano trasparenti perché la luce può ossidare il prodotto e comprometterne l’efficacia.

Bisogna poi conservarlo in modo adeguato, al riparo dall’umidità. Infine, non va dimenticato che il lievito non ama il calore, come abbiamo detto sopra: quindi non va aggiunto ai cibi durante la cottura ma soltanto prima di servire, facendo sempre attenzione che l’alimento non sia troppo caldo.

Ti piace approfondire i temi della sana alimentazione e della salute? Leggi i nostri libri, utili manuali divulgativi che ti suggeriscono come utilizzare al meglio il cibo! https://ciboserio.it/prodotto/pacchetto-libri/

By | 2019-05-06T16:44:40+00:00 06 maggio|Articoli, Corso educazione alimentare|0 Commenti

About the Author:

Gianpaolo Usai
Gianpaolo Usai è Educatore Alimentare, ha conseguito il Diploma di Nutritional Cooking Consultant presso il College of Naturopathic Medicine di Padova, studia presso l’Accademia del Fitness Wellness Antiaging (AFFWA) del Dott. Massimo Spattini di Parma, dove ha già conseguito la certificazione di Antiaging Advisor e di Dieta COM® Advisor nel 2015. Si occupa dello sviluppo di progetti di educazione alimentare in tutta Italia ed è autore di testi di riferimento sulla spesa consapevole quali Inganno Alimentare (2015) e Cibo Serio (2016).

Scrivi un commento

Facebook
Instagram