Quali sono i latticini di qualità?

Spesso quello che viene spacciato dalla TV o dalla pubblicità come sano e benefico per il nostro intestino può essere in realtà qualcosa di deleterio!
 
Impariamo oggi a riconoscere un latticino di qualità da uno non salutare con l’aiuto della “Guida alla scelta dei latticini” di Cibo Serio, attraverso un esempio concreto estrapolato dalla Guida stessa: parliamo in particolare degli yogurt Yakult. In realtà questo prodotto non può nemmeno essere definito tecnicamente uno yogurt, dal momento che non impiega i fermenti classici dello yogurt (quelli consentiti per legge per poter usare la denominazione di yogurt), e inoltre presenta vari altri ingredienti estranei allo yogurt. Vediamo nel dettaglio il prodotto.
 
Nel famoso prodotto, qui mostrato in foto, ci sono ben 3 tipi di zuccheri aggiunti (sciroppo di glucosio-fruttosio, maltodestrine, zucchero), gli aromi (non si sa esattamente aromi di che cosa…ma di certo non sono neppure aromi naturali) e inoltre il primo ingrediente è l’acqua, neppure il latte (scandaloso)!!
 
Infine, il latte impiegato nel prodotto è completamente scremato (il peggior latte che si possa bere, in quanto privo dei suoi grassi che danno sazietà e che contengono le vitamine liposolubili come la vitamina A e la vitamina D). In definitiva, in questo apparentemente innocuo prodotto vi sono ben 15 grammi di carboidrati su 100 ml di bevanda, corrispondenti a 3 cucchiaini di zucchero! Un vero yogurt o una vera bevanda di latte fermentato (che nella Guida troverete indicati) contiene al massimo 4-5 g di carboidrati.
 
In conclusione il criterio guida per saper scegliere uno yogurt sano è quello di leggere e valutare attentamente la lista degli ingredienti, controllando se contiene zucchero aggiunto e se il latte utilizzato nel prodotto deriva da allevamenti NON intensivi. Importante anche valutare che tipo di fermenti vengono inoculati nel latte.
Come ultimo consiglio vi suggeriamo di partire già diffidenti con i prodotti molto reclamizzati in TV, di solito sono quelli di minore qualità! Le aziende che preparano latticini di qualità non investono molto nella pubblicità dei propri prodotti bensì nel processo produttivo, nella scelta di materie prime di pregevole fattura e nel far conoscere il prodotto ad un pubblico di consumatori più attenti e selettivi nella scelta del cibo.

Ti piacciono i nostri post e consigli di spesa?

➡ Allora iscriviti al Servizio GRATUITO di consigli di spesa e news su Whatsapp: https://www.facebook.com/ciboserio/photos/a.361931320846935/702544123452318/

By | 2019-04-15T14:43:46+00:00 14 aprile|Articoli, Corso educazione alimentare|0 Commenti

About the Author:

Gianpaolo Usai
Gianpaolo Usai è Educatore Alimentare, ha conseguito il Diploma di Nutritional Cooking Consultant presso il College of Naturopathic Medicine di Padova, studia presso l’Accademia del Fitness Wellness Antiaging (AFFWA) del Dott. Massimo Spattini di Parma, dove ha già conseguito la certificazione di Antiaging Advisor e di Dieta COM® Advisor nel 2015. Si occupa dello sviluppo di progetti di educazione alimentare in tutta Italia ed è autore di testi di riferimento sulla spesa consapevole quali Inganno Alimentare (2015) e Cibo Serio (2016).

Scrivi un commento

Facebook
Instagram