Ogni mamma è convinta di dare al proprio figlio qualcosa di sano quando mette nello zaino un succhino di frutta in brik per la merenda a scuola. Potere del marketing e della pubblicità.

E invece non sono affatto alimenti sani, tutt’altro! Dannosi e da evitare almeno per i primi anni di vita del bambino, questo è ciò che raccomandano addirittura le associazioni di Pediatria nelle linee guida per l’alimentazione dei bambini. Vi starete chiedendo: perchè mai i succhi di frutta non sarebbero un alimento sano?

Sovrappeso, obesità, malattie cardiovascolari, ipertensione e carie. Sono solo alcuni problemi di salute nei bambini – ma anche negli adulti – che possono essere collegati ad un consumo frequente di succhi di frutta, anche quelli al 100% di frutta, che non contengono conservanti, zuccheri aggiunti e aromi. E figuriamoci allora che danni possono fare quei succhi confezionati che troviamo al supermercato ai quali lo zucchero viene addirittura aggiunto!

E’ proprio il caso del prodotto che vi mostriamo oggi in questo articolo. Questo prodotto viene venduto in piccolissimi brik da 200 ml, comodi per le mamme da dare ai propri figli per la merenda a scuola, ma micidiali per il loro contenuto di zucchero: pensate, ogni brik contiene ben 29 grammi di zuccheri (in totale tra quelli della frutta e quelli aggiunti dal produttore), una quota pari a 6 cucchiaini di zucchero! 

Oltre agli zuccheri concentrati della pera infatti, in questo succo sono stati aggiunti diversi  grammi di zucchero di canna, come se il preparato non fosse già abbastanza dolce di per sè! Come dite? Forse non era realmente abbastanza dolce? Non è una ipotesi da escludere a priori! Infatti quando la frutta è di bassa qualità e quando il succo viene pastorizzato e gli vengono aggiunti gli acidificanti – proprio come in questo prodotto – è quasi sempre scontato che il succo rimanga poco dolce e con poco gusto. La soluzione? Aggiungere zucchero e aromi! Proprio ciò che non fa per niente bene alla salute e che gli studiosi sconsigliano di fare.

Che dire: a saperlo, dareste mai a vostro figlio per la merenda a scuola una bevanda che contiene 6 cucchiaini di zucchero? Sicuramente no, ma in questo caso gli zuccheri sono nascosti e qualsiasi mamma si fiderebbe di un innocuo succhino di pera, per giunta biologico!

Questo succo è chiaramente troppo zuccherato e quindi nocivo per la salute dei bambini. E’ pericoloso e sconsiderato a tal punto che persino il produttore stesso ha inserito un bollino di avvertimento per i genitori, sul prodotto.

Il bollino di avvertimento per i genitori

il bollino in questione, che mostriamo nella prima immagine qui sopra cerchiato di verde, reca la dicitura “consumo moderato per i bambini” e mostra una immagine in cui si vede un bambino obeso che gioca al parco con altri due bambini. Questo sta a suggerire che il prodotto in questione può portare all’obesità e al sovrappeso, in estrema sintesi. Come abbiamo visto ad inizio articolo, i problemi di salute collegati all’uso dei succhi di frutta nei bambini sono molteplici e non si limitano al sovrappeso. Nelle ultime ricerche e studi, effettuati anche in Italia presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, i medici hanno scoperto che il consumo di succhi e bevande dolci a base di fruttosio sta portando anche in Italia ad un aumento dei casi di bambini con malattie del fegato, in particolare della steatosi, patologia metabolica che compromette la salute del fegato e che viene chiamata in gergo comune “fegato grasso”.

In sintesi: perchè i succhi di sola frutta non sono salutari?

in sostanza i succhi di frutta non sono sani e non vanno utilizzati regolarmente ma solo in rare occasioni durante l’anno e sempre con moderazione, per i seguenti motivi principali:

  • sono sempre un concentrato di zuccheri
  • non contengono più le fibre del frutto di origine
  • non presentano più le vitamine e gli enzimi del frutto fresco, a causa della pastorizzazione. La pastorizzazione è un processo di trattamento termico obbligatorio per legge e dovuto affinchè il succo nono marcisca dopo 2, massimo 3 giorni dal confezionamento (anche per i succhi venduti nel banco frigo)
  • sono troppo ricchi di fruttosio, uno zucchero problematico e più critico del glucosio, soprattutto per la salute del fegato

Vi invitiamo comunque ad approfondire la questione dei succhi di frutta, contattandoci nella pagina CONTATTI del nostro sito internet o tramite e-mail scrivendo a: info@ciboserio.it

——————
➡️➡️🛒🛒 Ti interessano i temi della alimentazione sana e della spesa di qualità? 
SEGUI IL NOSTRO BLOG: https://ciboserio.it/blog/
SCARICA LA DISPENSA GRATUITA “8 cose sulla alimentazione che non sai (e che invece dovresti conoscere)”: https://ciboserio.it/8-cose-sulla-alimentazione-che-non-sai-dispensa-gratuita-scaricabile/