Lo yogurt è considerato un alimento salutare per antonomasia (giustamente), anche se non tutti conoscono la differenza fra i diversi tipi di yogurt presenti in commercio. Alcune varietà infatti non sono poi così salutari e rappresentano soltanto un carico di zuccheri, calorie e additivi chimici nocivi.

Esistono sostanzialmente 2 tipologie principali di yogurt: bianco e alla frutta.

La differenza tra i due tipi è abissale. Per rendersene conto basta confrontare le etichette di due confezioni di yogurt della stessa marca, uno bianco e uno alla frutta. Ci si accorgerà che mentre nel primo caso gli ingredienti sono solo due (latte e fermenti lattici), nel secondo prodotto la lista si allunga con aggiunte di aromi, additivi, zucchero, coloranti ecc.

Il professor Franco Berrino, noto studioso di tumori e malattie croniche, consiglia di comprare solo prodotti che non contengono zucchero e di evitare quelli con coloranti. Per arricchire il sapore di uno yogurt bianco, basta aggiungere della frutta fresca di stagione, al limite è possibile anche aggiungere un piccolo cucchiaino di marmellata con pochi zuccheri.

La Guida alla scelta dei latticini è il testo di 87 pagine di Cibo Serio che aiuta il consumatore a districarsi tra le numerose marche di yogurt e di altri latticini presenti sul mercato, classificandoli in 3 categorie:

  • buoni,
  • accettabili,
  • non funzionali (da evitare)

———————–

Ti piacciono i nostri post e aggiornamenti?

Ricevili tutti su Whatsapp, iscrivendoti GRATUITAMENTE al nostro Servizio consigli e news su Whatsapp