Piuttosto che indagare i cibi sul versante del loro contenuto calorico, non sarebbe conveniente chiederci in primis: quali sostanze chimiche contengono questi gli alimenti di cui ci nutriamo normalmente? Chi ha prodotto questi cibi e da quale azienda o filiera produttiva provengono?

Per esempio, nel caso dell’esempio qui in foto: quali sostanze chimiche sono contenute nei due alimenti?

Quello che si mangia è chimica, sono molecole chimiche che vanno a finire dentro ogni cellula del nostro corpo. E tali molecole chimiche vanno a toccare addirittura le espressioni genetiche del nostro DNA (si parla infatti di epigenetica e di espressione genica a seguito di fattori ambientali quali il tipo di dieta che seguono le persone, il loro stile di vita, il loro vissuto familiare e sociale ecc.)

Per preservare un buono stato di salute e il giusto peso corporeo le calorie in pratica contano relativamente! Se introduciamo poche calorie, ma queste calorie provengono da cibi che intossicano e disattivano i processi chimici virtuosi del nostro corpo (come per esempio i giusti andamenti e secrezioni di glicemia e insulina), il risultato finale nel tempo sarà disfunzione e malattia, indebolimento, intossicazione, inferiore durata di vita. Perché le sostanze che avremo mangiato non sono dei nutrienti, bensì degli antinutrienti.

Mangiare cibo sano è importante, molto più importante che seguire una dieta con poche calorie e del mangiare poco! Si certo, mangiando poco generalmente non si va in sovrappeso, ma essere normopeso o magri non è sinonimo di persona sana, affatto. Oggi sappiamo che tantissime persone magre non sono in salute e sviluppano patologie  anche gravi, in parte proprio perchè non apportano il giusto nutrimento al proprio organismo. Le nostre cellule hanno bisogno ogni giorno (ogni istante in realtà…) di molecole chimiche ben specifiche, come zinco, magnesio, aminoacidi, acidi grassi, ossigeno, antiossidanti ecc. ecc., non cercano in primis il digiuno e l’assenza di calorie! Cercano nutrienti per mantenere tutto l’organismo in ordine e in salute e per poter svolgere le loro reazioni chimiche fisiologiche.

Una alimentazione sana e corretta può regalarci 10 o anche 20 anni di vita in più, e in buona salute!


Quelli che dicono “tanto si deve morire tutti lo stesso” oppure “non ha senso vivere da malati per morire da sani” sono soltanto persone superficiali e distaccate dalla problematica della salute, persone mediocri potremmo dire, senza capacità critica di riflessione che vada oltre quello che devono fare da qui a 5 minuti.

E sono proprio coloro che seguono e provano tutte le mode, comprese quelle alimentari come andare a mangiare il sushi o fare spesso l’aperitivo poco sano proposto nei bar cittadini, al posto della cena tradizionale. Persone che si conformano ai messaggi che vengono dalla televisione, dal cinema e dai modelli del mondo dello spettacolo. Sono quelli che hanno il batticuore per il Grande Fratello e cose simili, per capirci…

Fateci caso, coloro che non si preoccupano mai della salute e di imparare delle regole in ambito nutrizionale sono proprio quelle persone là !!

Ma rimane un fatto innegabile: nessuna persona davvero intelligente dirà mai che mangiare sano non conta niente o che ha poco a che fare con la salute.


————————–———-
Per approfondire la conoscenza dei prodotti alimentari in commercio, le marche, le etichette e gli ingredienti, scaricate l’ e-book INGANNO ALIMENTARE, una guida apposita che vi conduce alla consapevolezza di acquisto e alle scelte giuste di spesa: https://ciboserio.it/prodotto/inganno-alimentare/