‼️Ormai quasi tutto il cibo che acquistiamo al supermercato è un vero e proprio inganno. Prodotti con etichette false, slogan ingannevoli, dichiarazioni di origine fasulle (DOP e IGP comprese) sono tantissimi, la maggior parte dell’offerta in commercio. Ecco alcuni esempi:

‼️ percorso qualità
‼️ filiera controllata
‼️ allevato senza uso di antibiotici
‼️ regolatore della crescita
‼️ etichetta a semaforo (Nutri-Score)
‼️ integratore completo di vitamine e minerali
‼️ prosciutto cotto Alta Qualità
‼️ uova fresche
‼️ a basso contenuto di grassi
‼️ senza zuccheri aggiunti

Ci sono molti altri esempi e SONO TUTTE BALLE !!! Ora ti starai chiedendo: ma come è possibile che si possano mettere in commercio dei prodotti che sono inganni e che dichiarano cose non vere sulla confezione? Beh, ci sono delle dinamiche politiche e legali per cui tutto ciò è non solo possibile e legalmente permesso, ma addirittura viene supportato e tenuto in piedi perchè porta soldi e profitti a molti attori del mondo politico, del mondo industriale e persino del mondo sanitario.

Si tratta di un circolo “virtuoso” per chi detiene il potere economico, ma di uno svantaggio enorme per il cittadino e per la sua salute. Per non parlare del danno che tutto questo sistema agroalimentare messo in piedi negli ultimi 40 anni sta arrecando all’ambiente e al pianeta!

Continua a leggere perchè capirai in che modo abbiamo deciso di mostrare apertamente questo sistema di inganni alimentari legali e istituzionalizzati.

Ritornando per un momento alle diciture riportate in alto, sono affermazioni false e ben architettate da decenni nel mondo dell’industria alimentare, attraverso infinite campagne pubblicitarie e un marketing quotidiano incisivo e martellante, portato avanti anche con l’aiuto di uno strumento efficacissimo: la TV.

Il consumatore vede solo una facciata della realtà, quella meno veritiera

I consumatori credono a queste affermazioni e danno per scontato che esista davvero la Filiera controllata, il Percorso Qualità e altre falsità incredibili. In realtà esiste una filiera che è controllata dalle stesse aziende che producono il prodotto, un Percorso Qualità basato su regole che gli stessi produttori hanno inventato e che descrivono i prodotti che loro stessi mettono in commercio, e così via…come puoi immaginare non è una qualità stabilita da nutrizionisti e scienziati esperti nel mondo della salute e della nutrizione! Quindi è una finta qualità, a tutti gli effetti. Il produttore stabilisce sempre che il suo prodotto è di qualità, per esempio perchè “contiene latte e nocciole”, anche se in realtà il prodotto è complessivamente nocivo per la salute dal momento che presenta circa il 75% di zucchero e olio di palma…e questo è proprio un esempio vero di prodotto in commercio, che tutti conoscono e apprezzano perchè pensano che si tratti di una merenda sana e nutriente a base di latte e nocciole. Un altro esempio che si può citare, in merito a ciò che la legge definisce come “qualità e benessere animale” è l’eliminazione della gabbia singola a favore dei box di gruppo, nell’allevamento dei vitelli. Ecco, questo per loro è definito come “qualità”, mentre in realtà l’unica qualità vera nell’allevamento animale sarebbe il pascolo nei campi, con una dieta a base di erbe, fiori e fieno. E’ evidente che l’unica carne davvero di qualità sarà soltanto quella di animali che fanno una vita aderente alla loro natura, piuttosto che una vita basata sul confinamento in stalla e su una alimentazione a base di mangimi di cereali, alimenti che in natura gli animali erbivori non mangiano e che portano ad una continua acidificazione del loro rumine. Ed è proprio questa acidificazione a rendere necessaria una somministrazione costante di farmaci nelle stalle, una medicalizzazione dei bovini. Se fossero allevati nel loro ambiente naturale (all’aperto al pascolo) non ci sarebbe l’esigenza di farmaci e medicine.

Nel Corso di formazione “A LEZIONE DI ETICHETTA” abbiamo inserito un approfondimento completo su tutti questi falsi cibi, e offriamo una formazione che ti consente di imparare a fare acquisti che non sono “trappole”, quindi di evitare tutto ciò che è sorretto dalla pubblicità ingannevole. In poche parole imparerai a conoscere i cibi veri e genuini, che sono funzionali per la tua salute. Se sei un consumatore già attento e interessato a questa tematica attingerai direttamente dal corso molti trucchi e consigli per continuare a diventare ancora più esperto nella tua spesa. Questo corso ti spiegherà tutte le differenze tra il cibo biologico e quello convenzionale, tra una filiera locale e una industriale, tra una pasta fatta col grano italiano o col grano estero, che cosa sono gli alimenti “senza nitriti e nitrati”, che cosa sono i cibi DOP e molto altro.

Il corso è tenuto da Gianpaolo Usai, fondatore del portale sulla spesa consapevole www.ciboserio.it

Usai si occupa dello sviluppo di progetti di educazione alimentare in tutta Italia ed è autore di testi di riferimento sulla spesa consapevole quali “Inganno Alimentare” (2015) e “Cibo Serio” (2016). Il relatore è diplomato in Nutrizione e collabora con la rivista L’Altra Medicina Magazine e con il network di professionisti della salute Agemony.

Il corso è disponibile anche in versione ONLINE.
Ecco tutte le info sul corso “A LEZIONE DI ETICHETTA”: https://ciboserio.it/workshop-di-formazione-a-lezione-di-etichetta/