La stevia è un dolcificante alternativo allo zucchero molto in voga negli ultimi tempi, di cui parleremo in vari articoli del nostro blog nei prossimi giorni, in quanto presenta parecchi aspetti problematici e talvolta persino ingannevoli, come nel caso del prodotto che mostriamo oggi. Il prodotto in foto è venduto come stevia da una nota azienda della Grande Distribuzione. Segnaliamo però che non si tratta affatto di sola stevia, ma contiene addirittura come primo ingrediente uno zucchero comune, il lattosio (noto allergene nella popolazione odierna, fra l’altro. Pertanto la scelta di inserire un allergizzante ci appare se non altro poco attenta, si poteva optare per uno zucchero non allergizzante).

Inoltre il prodotto è uscito all’inizio con la dicitura “zero calorie” e in seguito la dicitura sul frontale del prodotto è stata modificata in “zero calorie per compressa” (dicitura attuale). In entrambi i casi non corrisponde a verità la dichiarazione di “zero calorie”, in quanto il prodotto contiene in effetti delle calorie per compressa e su 100 grammi contiene ben 297 calorie (e non può essere altrimenti, dato che vi è il lattosio nel prodotto, e il lattosio ha le calorie). Quindi non si tratta di un dolcificante a zero calorie, bensì abbiamo a che fare con un prodotto che ne ha circa 300!

Infine questo prodotto contiene anche aromi naturali, per dare un sapore più accattivante e annullare il retrogusto di liquirizia della stevia, molto probabilmente. Non vi sono altre ragioni, anche se a volte vengono inseriti aromi per controbilanciare una eccessiva dolcezza del prodotto.

Questo prodotto è come minimo “fuorviante” per il consumatore, che è portato a pensare all’acquisto di un dolcificante naturale di stevia a zero calorie.

➡ Scopri quali sono i dolcificanti realmente 100% naturali e che possono essere usati per un consumo moderato e saltuario: entra nel nostro Servizio spesa consapevole e prodotti di qualità di Cibo Serio: ➡ FOOD SHOP ASSISTANT