Che cos’è il melograno?

Il melograno (o melagrana) è il frutto della Punica granatum, specie appartenente alla famiglia delle Lythraceae. La sua origine viene collocata in Persia, attualmente la melagrana è coltivata a scopo commerciale in vaste regioni dell’India, in Iran, nel Caucaso e nell’area mediterranea. In Italia c’è una azienda siciliana che produce melograni e trasformati del melograno tutto l’anno e in varie zone d’Italia, ma a nostro avviso andrebbero considerati solo i frutti che questa azienda produce durante il naturale periodo di maturazione stagionale del melograno, che va da Ottobre in avanti per tutto l’autunno.

Quali sono le proprietà nutrizionali del melograno?

100 g di melagrana (parte edibile) apportano 63 calorie ripartite come segue

In particolare, 100 g di melograno contengono:

  • 1,67 g di proteine
  • 1,17 g di lipidi
  • 18,70 g di carboidrati
  • 10,2 mg di vitamina C
  • 4 g di fibra
  • 0,293 mg di niacina
  • 0,135 mg di acido pantotenico
  • 0,075 mg di piridossina
  • 0,067 mg di tiamina
  • 0,60 mg di vitamina E
  • 0,053 mg di riboflavina
  • 38 µg di folati
  • 16,4 µg di vitamina K
  • 236 mg di potassio
  • 36 mg di fosforo
  • 12 mg di magnesio
  • 10 mg di calcio
  • 3 mg di sodio
  • 0,35 mg di zinco
  • 0,30 mg di ferro
  • 0,158 mg di rame
  • 0,119 mg di manganese
  • 0,5 µg di selenio

La melagrana è una fonte di ellegitannini. Si tratta di sostanze antiossidanti ad elevata azione protettiva per le cellule del nostro organismo. Questo frutto dovrebbe essere considerato a tutti gli effetti un superfood, per la mole di sostanze buone per la salute contenute al suo interno. Purtroppo in Italia se ne esalta solo il succo o spremuta che viene fornito nei bar nella stagione estiva. Ma in estate questo frutto non è di stagione e quindi si utilizzano frutti provenienti da coltivazioni intensive dove sono presenti anche dei trattamenti con pesticidi. Quindi in Italia il succo di melograno viene visto come un rimedio miracoloso per ogni male, ma in realtà così non è. Il melograno è un ottimo frutto ricco di vitamine, antiossidanti e minerali, ma questi vantaggi si possono avere nel frutto di stagione, che matura da Ottobre per tutto l’autunno. Nella coltivazione fuori stagione queste proprietà nutritive possono essere alquanto falsate o anche assenti in parte. Pertanto il melograno è visto oggi come un superfood estivo in Italia, in realtà si tratta di un superfood autunnale che in pochi mangiano e consumano durante la sua stagione!

Possibili benefici e controindicazioni del melograno

La melagrana è una buona fonte di fibre solubili e insolubili, utili per una buona digestione e per proteggere la salute dell’intestino. Al frutto del melograno sono inoltre associati benefici in termini di riduzione del peso, di controllo del colesterolo, di miglioramento delle difese immunitarie e della circolazione e di protezione dai tumori (in particolare da quello alla prostata e dai linfomi). Il suo consumo regolare è stato inoltre associato a benefici contro l’iperplasia prostatica benigna e il diabete. L’assunzione di ellagitannini come la granatina B e la punicalagina presenti nel succo di melagrana può ridurre il rischio cardiovascolare contrastando l’azione dei radicali liberi.

La melagrana può scatenare reazioni allergiche e potrebbe essere controindicata in caso di interventi chirurgici programmati nelle due settimane successive.

Quando non mangiare il melograno?

La melagrana può interferire con la carbamazepina, con i farmaci metabolizzati dal citocromo P450 2C9, 2D6 e 3A4, con gli ACE inibitori, con gli antipertensivi, con rosuvastatina, la tolbutamide e il warfarin.

Stagionalità del melograno

Il melograno è un frutto autunnale che matura a partire da ottobre. Si trova oggi in commercio nei supermercati tutto l’anno, ma come per ogni frutto è preferibile acquistare solo i melograni che maturano nella loro naturale stagione.

Come sbucciare il frutto in maniera veloce

vi lasciamo un video che mostra come poter sbucciare e sgranare il frutto in maniera semplice e veloce:

imparate come si mangia la melagrana 😁

Geplaatst door Salento Gnam op Vrijdag 18 oktober 2019

 

 

Fonte: riadattamento dell’articolo a cura di Cibo Serio dal testo originario di Humanitas

Disclaimer
Le informazioni presentate in questo articolo rappresentano soltanto indicazioni generali che non sono misure di salute personalizzate e adattate alla singola persona che legge, e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata su misura è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o consultare un professionista della nutrizione.