Prodotti ingannevoli al supermercato: gallette di riso integrali

Il prodotto in foto presenta la dicitura molto ingannevole di Risette integrali, suggerendo al consumatore un acquisto di gallette di riso integrale

Così non è, invece. Si veda la seconda foto con gli ingredienti: si tratta di un riso lavorato (non integrale) con aggiunta di crusca di lupino e di fibra di mela !! Un mix di 3 differenti alimenti, con la crusca aggiunta che sappiamo non essere mai una buona cosa per il nostro intestino. L’uso di crusca schietta aggiunta ai cibi è associato a irritazioni intestinali e gonfiore, piuttosto che miglioramento della funzionalità intestinale. Al contrario, assumere un cereale integrale con i suoi quantitativi naturali di crusca, unita a tutte le altre sostanze del chicco, ha mostrato di apportare un vero beneficio per la funzionalità intestinale.

Pertanto, come sempre vale la regola di imparare a leggere l’etichetta del cibo che acquistiamo e in particolare analizzare bene la lista degli ingredienti, anziché fermarsi alla sola dicitura frontale del prodotto, rischiando di comprare fischi per fiaschi. Ricorda sempre anche che tra tutte quelle presenti in commercio, le migliori gallette sono quelle di farro integrale e non quelle di riso, sia perchè presentano un maggiore contenuto di fibre e proteine, sia perchè hanno un Indice Glicemico parecchio più basso, come abbiamo spiegato in altri articoli appositi sulle gallette

Vuoi conoscere un elenco completo di prodotti ingannevoli in commercio? Scoprili tutti nel nostro libro “Inganno Alimentare”: https://ciboserio.it/prodotto/inganno-alimentare/

Grazie e al prossimo aggiornamento ! 

———————–

Ti piacciono i nostri post e aggiornamenti?

Ricevili tutti su Whatsapp, iscrivendoti GRATUITAMENTE al nostro Servizio consigli e news su Whatsapp 

 

By | 2018-11-30T09:43:13+00:00 29 novembre|Articoli, Inganni alimentari|2 Comments

About the Author:

Gianpaolo Usai
Gianpaolo Usai è Educatore Alimentare, ha conseguito il Diploma di Nutritional Cooking Consultant presso il College of Naturopathic Medicine di Padova, studia presso l’Accademia del Fitness Wellness Antiaging (AFFWA) del Dott. Massimo Spattini di Parma, dove ha già conseguito la certificazione di Antiaging Advisor e di Dieta COM® Advisor nel 2015. Si occupa dello sviluppo di progetti di educazione alimentare in tutta Italia ed è autore di testi di riferimento sulla spesa consapevole quali Inganno Alimentare (2015) e Cibo Serio (2016).

2 Commenti

  1. Tiziana Gallo 29 novembre 2018 al 19:46 - Rispondi

    Questo articolo è favoloso
    È possibile avere i nomi dei prodotti sani in commercio al supermercato e quelli da evitare?
    Grazie
    Tiziana G

    • Gianpaolo Usai
      Gianpaolo Usai 30 novembre 2018 al 9:46 - Rispondi

      Salve Tiziana,
      come indicato nei rimandi e nel link a fine articolo, il nostro libro “Inganno Alimentare” si occupa proprio di spiegare e divulgare la tematica dei prodotti ingannevoli in commercio e di quelli invece più salutari e funzionali, pertanto nel libro troverà già molti esempi e foto di prodotto.

      Se volesse approfondire ulteriormente l’argomento la rimando al nostro servizio di Consulenza Individuale, che troverà qui nel menù del nostro sito web sulla parte sinistra dello schermo

      Grazie e buona giornata

Scrivi un commento

Facebook
Instagram