Vi siete mai chiesti perché abbiamo così tanti problemi con l’alimentazione odierna?

Quello che ci fa male e ci fa sviluppare allergie, intolleranze, patologie intestinali e problematiche di tipo autoimmune è il cibo in sé oppure quello che sta succedendo al cibo con i trattamenti industriali?

Perché pomodori e fragole ci fanno male? Sono alimenti velenosi di per sé o forse lo diventano per i trattamenti chimici che vengono fatti nei campi e per i conservanti che si aggiungono per poterli mantenere per tempi lunghi sul mercato?

Il latte è davvero un veleno di per sé o diventa pericoloso a seguito del nutrimento che viene dato agli animali, dei trattamenti che vengono fatti sull’alimento (vedi pastorizzazione, che altera le caseine e le rende più aggressive e problematiche per l’intestino) e dei residui di ormoni e antibiotici che vengono assunti dagli animali e di riflesso poi anche dall’uomo?

Dovrebbe essere del tutto evidente che ciò che causa tutti i disagi delle persone con il cibo oggi è l’alterazione, i trattamenti chimici, la raffinazione e lo sconvolgimento che il sistema agroalimentare apporta sui terreni e negli stabilimenti produttivi, modificando pesantemente la formula chimica del cibo. Purtroppo però questo fenomeno non risulta così evidente a molti, a causa delle pubblicità e spot televisivi molto efficaci, pagati e sostenuti dalle aziende che producono cibo, e a causa del gossip dietetico continuo portato avanti da giornali, riviste e programmi TV in cui vengono veicolati disinformazione sul mangiare sano e sugli stili di vita. Un esempio? Anzichè suggerire di stare all’aperto ed esporsi alla luce solare (che farebbe molto bene), ci dicono di evitare l’esposizione al sole. Anzichè incoraggiare una immunità naturale attraverso dieta sana ed esercizio fisico (anche per gli anziani) ci dicono (impongono?) di fare tante vaccinazioni di ogni tipo e contro ogni possibile ritorno di malattia. Come conseguenza di questo martellante “regime” si creano solitamente 3 netti schieramenti di persone: quelli che aderiscono completamente al “regime” e che credono ciecamente alla pubblicità, quelli che resistono a tutti i costi e seguono uno stile di vita davvero sano (la minoranza), e quelli che si arrendono e se ne infischiano altamente dei temi della salute, non leggono le informazioni sulle confezioni dei prodotti, acquistano la qualità più scadente visto che il più delle volte è data dal prodotto meno caro. Peccato però che il prodotto meno caro è sempre quello che contiene più ingredienti nocivi e additivi tossici! Questi ultimi sono quelle persone che “tanto prima o poi dobbiamo tutti morire, tanto vale godersi la vita e mangiare quel che ci piace”. Avete presente?

Ma anziché spaventarsi di tutto e scoraggiarsi, magari pensando che l’unica soluzione sia ormai nutrirsi di aria ed energia cosmica (ci sono pure questi, ahimè!), forse è più sensato e intelligente imparare a capire i problemi della alimentazione partendo dalla base, iniziare a farsi delle idee chiare che possono costituire un punto di (ri)partenza verso una alimentazione più sana e verso un miglioramento della nostra salute e dell’Ambiente in cui viviamo, che ci dà la vita e che dobbiamo custodire e trattare bene, senza altre alternative!

Cosa mangiare

Due sono le cose davvero pericolose per la tua salute in campo alimentare oggi:

  1. continuare a mangiare quello che la TV, il sistema commerciale e i “nutrizionisti di Stato” ti dicono di mangiare perché sano per te. I nutrizionisti di Stato, o meglio detti nutrizionisti di Sistema, sono quelli che tutti i giorni vanno a parlare in TV di alimentazione sana ma che sono allineati con l’industria alimentare, per non dire prezzolati dai grandi gruppi degli industriali del cibo. Un esempio? In questo periodo in TV e giornali viene sponsorizzata la Dieta del riso del dottor Sorrentino, composta di kit preparati con l’azienda Riso Scotti! Un altro esempio di consiglio alimentare errato e ingannevole, perpetrato dall’industria con la compartecipazione dei nutrizionisti di sistema, è quello del latte. Ci ripetono che bere latte ogni mattina a colazione è la colazione sana per eccellenza, e che a colazione servono zuccheri e carboidrati raffinati come biscotti o fette biscottate per avere energia per la giornata…
  2. inseguire mode alimentari di ogni tipo e illudersi di riacquistare salute con le diete dimagranti e le diete dell’ultimo momento.

L’unica cosa che davvero potrà darti una mano a migliorare la tua condizione di salute è invece quella di assumerti la piena responsabilità e prenderti il tempo di capire da te stesso quali sono le cause del disagio alimentare, analizzarle e capirle, convincerti che solo tu potrai far migliorare la tua salute e che nessun medico, nessun nutrizionista e nessuna dieta potrà guarirti e risolvere i tuoi problemi legati alla alimentazione. Al massimo, questi ultimi potrai utilizzarli come strumenti, per raggiungere lo scopo che però avrai prefissato tu e sarai tu a portare a termine!

Tutto ciò richiederà un qualche sforzo da parte tua e soprattutto la volontà di cambiare la tua scala di valori, mettendo al primo posto la cura di te stesso, della tua salute e del tuo corpo. In sostanza, mettendo la tua vita al primo posto!

Se vai dal medico per darti il farmaco per il bruciore gastrico ma continui a mangiare gli stessi cibi che te lo hanno procurato, a che serve?

Se vai dal dietologo e ti dà una dieta dimagrante dove continui a mangiare gli stessi cibi di sempre (solo in quantità ridotte) ma appena termina quella dieta riprendi a mangiare allo stesso modo in cui facevi prima, cosa avrai risolto di davvero utile?

Si potrebbero fare molti esempi, il fatto concreto è che alla fine finchè non sarai tu a decidere di apportare dei cambiamenti veri, rischierai di andare sempre più a fondo, nonostante coi tuoi occhi vedi dei temporanei miglioramenti di tanto in tanto, false illusioni indotte dal sistema di vita moderno, a cui in realtà importa il fatturato e la “crescita” commerciale (es. prendi la compressa per il bruciore di stomaco e ti sembra di stare meglio e aver risolto il problema), mentre colloca la tua salute e quella del pianeta al terzo, quarto, decimo o forse ultimo posto dei suoi piani di azione.

Una motivazione forte al cambiamento può venire dalla lettura dei testi “Inganno Alimentare” e “Cibo Serio”, due guide che possono darti degli spunti di riflessione che fino ad ora forse non avevi mai preso in considerazione al fine di un miglioramento alimentare concreto. Poi prenderai in mano tu la situazione e forse vedrai dei risultati migliori di quelli che ottieni seguendo mode alimentari, diete, o continuando a mangiare i cibi che in TV ti dicono di mangiare

Il libro CIBO SERIO:
https://ciboserio.it/prodotto/cibo-serio-gianpaolo-usai/
Il libro INGANNO ALIMENTARE: https://ciboserio.it/prodotto/inganno-alimentare/
Disponibili anche in CARTACEO: richiedili mandando una mail a: info@ciboserio.it
—-
www.ciboserio.it